Tuesday, March 11, 2014

Musica + disegni 3D

Musica sacra + musica indiana + disegni 3D (14.1.2014) 

 Ecco la piccola storia della musica della nuova serie video in lavorazione, in 11 puntate “Educazione come Costituzione" con Giacomo B. Contri, medico e psicoanalista milanese, con cui ho realizzato diverse serie TV come Think e Testamento a Babbo vivo, (ecco un fotogramma dell’ambientazione virtuale disegnata in 3D) 


La musica della nuova serie nasce da un CD di canti religiosi del monastero cistercense ungherese di Kismaros che le suore mi hanno regalato. La traccia 8 mi è apparsa come una meraviglia. Mi è sembrato che si potesse costruirci intorno un’atmosfera orientale piuttosto indiana. Volevo suonare l’Hang, il disco metallico elvetico quasi introvabile, e il Surbahar (sitar basso). L’Hang non si può accordare e quindi ho abbassato la tonalità del canto religioso delle suore che sembra così cantato da voci maschili. Alla fine ho aggiunto anche un Tampoura elettronico e un po’ di effetti al mixaggio. Ecco la musica di Educazione come Costituzione.

Madre Olgi, la superiora di Kismaros, mi ha mandato il testo del pezzo:
Martyrologe de Noël

texte latin
Innúmeris transáctis saéculis a creatióne mundi, quando in princípio Deus creávit caélum et terram et hóminem formávit ad imáginem suam; permúltis étiam saéculis, ex quo post dilúvium Altíssimus in núbibus arcum posúerat, signum foéderis et pacis; a migratióne Ábrahae, patris nostri in fide, de Ur Chaldaeórum saéculo vigésimo primo; ab egréssu pópuli Ísrael de Ægýpto, Móyse duce, saéculo décimo tértio; ab unctióne David in regem, anno círciter millésimo; hebdómada sexagésima quinta, iuxta Daniélis prophetíam; Olympíade centésima nonagésima quarta; ab Urbe cóndita anno septingentésimo quinquagésimo secúndo; anno impérii Caésaris Octaviáni Augústi quadragésimo secúndo; toto Orbe in pace compósito, Iesus Christus, aetérnus Deus aeterníque Patris Fíli us, mundum volens advéntu suo piíssimo consecráre, de Spíritu Sancto concéptus, novémque post conceptiónem decúrsis ménsibus, in Béthlehem Iudae náscitur ex María Vírgine factus homo: Natívitas Dómini nostri Iesu Christi secúndum carnem.

Texte français 
Des siècles sans nombre après la création du monde, quand Dieu au commencement créa le ciel et la terre et forma l’homme à son image ; des siècles et des siècles après le déluge, quand le Très-Haut plaça son arc dans les nues du ciel, en signe d’alliance et de paix ; le vingt-et-unième siècle depuis qu’Abraham, notre père dans la foi, quitta Our des Chaldéens ; le treizième siècle depuis la sortie d’Égypte du peuple d’Israël sous la conduite de Moïse ; environ la millième année depuis le sacre du roi David ; la cent quatre-vingt-quatorzième Olympiade ; la sept-cent-cinquante-deuxième année de la fondation de Rome ; la quarante-deuxième année de l’empire de César Octavien Auguste ; tout l’univers étant en paix, Jésus Christ, Dieu éternel et Fils du Père éternel, voulant sanctifier le monde par son miséricordieux avènement, ayant été conçu du Saint Esprit, et neuf mois s’étant écoulés depuis sa conception, naît à Bethléem de Judée, fait homme, de la Vierge Marie. C’est la Nativité de notre Seigneur Jésus Christ selon la chair.
Le chant du matyrologe de Noël est précédé de la mention de la date et de l’âge de la lune. Pour 2012 ça donne :
Octavo Kalendas Ianuarii. Luna undecima.


E il collega Dante Balbo (psicologo e psicoterapeuta, oltre che diacono) dopo averlo letto mi ha scritto:
 

Ciao,
lo spirito Santo esiste veramente:
questo martirologio, in realtà è l’equivalente dell’inizio dei vangeli di Luca e Matteo, che collocano la nascita di Gesù Cristo in un tempo definito, in un contesto sociale e politico, in altre parole, ne definiscono la storicità. Questo è ancora più ampio, racchiudendo questa storicità in un percorso di salvezza iniziato con la creazione, continuato nell’alleanza di Noè e nelle altre alleanze.
Il fatto è che dire educazione come costituzione, significa affermare che educativo è ciò che mi costituisce, così come la carta costituzionale egiziana votata oggi genererà un certo stato egiziano futuro.
Per il bambino il fatto costituente è la madre che allattandolo gli dice la sua fame, costituisce il suo desiderio.
Per i cristiani il dato storico costituente è l’incarnazione di Gesù Cristo, avvenuta in un certo momento, in certe condizioni storiche, in un dato posto.
Per questo l’errore più pericoloso per i cristiani è quello moralistico, che definisce la conversione come un fatto di applicazione della buona volontà.
Una costituzione si può solo accogliere, riconoscere come autentica costituente di me oppure negarla come una frode perché contrasta con elementi costitutivi che mi riconosco.
Allora la norma costituente è Gesù Cristo incarnato, l’unico modo serio di conoscere Dio, visto che è l’unico in cui ha scelto di comunicarsi.
Per questo, pur sorridendo, credo sia giusta anche la menzione del calendario lunare nel canto.
Ciao
Dante


Sono impaziente di terminare la produzione e finalmente di vedere il risultato su schermo, ma ci vorrà ancora qualche mese.

No comments: